La città intelligente

L’obiettivo è portare sempre più la nostra città nel terzo millennio. Interessante sarebbe favorire tutte le opportunità che le attuali “tecniche” di tipo innovativo offrono per l’organizzazione e la fruizione della città stessa.

Volutamente non usiamo unicamente la parola “tecnologia”, perché crediamo che l’innovazione passi molto dalle opportunità legate alle nuove tecnologie, in particolare digitali, ma anche da “pratiche” di tipo innovativo.

Interessante sarebbe quindi poter definire Cinisello Balsamo come una Smart City, in cui l’attenzione alle nuove sfide del terzo millennio potessero essere colte e implementate.

Proponiamo:

  • Portare in città esperienze funzionanti in altre città legate a tecnologie innovative per la gestione della città intelligente;
  • Le energie alternative, da utilizzare nel servizio pubblico il più possibile e da promuovere e favorire nel privato;
  • Raccogliere sempre più le sfide globali con bandi e progettazioni che già si sono sperimentati di livello europeo, provando a definire Cinisello Balsamo “città europea” perché capace di dare risposta e connotarsi su sfide di tipo globale;
  • Incentivare sempre più partnership pubblico/privato per portare prassi di tipo innovativo a favore della comunità, ascoltando quelle imprese o cittadini singoli che sono in grado di portare buone prassi per una città sempre più “intelligente”;
  • Incentivare la formazione di disoccupati e imprenditori/commercianti verso skills legate all’innovazione e alla Smart City per favorire occupazione nei settori emergenti e possibilità di sviluppo in tal senso.